fare soldi con le scommesse

Guadagnare con le scommesse è davvero possibile? In che modo?

Guadagnare con le scommesse è un obiettivo comune per molti appassionati di giocate online. Tuttavia, esistono delle differenze significative tra il giocatore occasionale, che scommette per puro divertimento o per tentare la fortuna, e il giocatore razionale, che mira a ottenere profitti superiori alle somme investite.

Ma è veramente possibile ottenere guadagni con le scommesse? Scopriamolo insieme!

Pokerstars
BONUS DI BENVENUTO FINO A €100
PlanetWin
BONUS SPORT BENVENUTO FINO A 500 EURO
Betfair
RICEVI UN BONUS DI 5€ SCOMMETTENDO 5€
Vincitu
WELCOME BONUS SPORT 250€ VINCITU
betaland
100% DI BONUS FINO A 100€

È possibile guadagnare con le scommesse sportive?

Se ci chiediamo se guadagnare con le scommesse sportive sia possibile, la risposta è affermativa. Tuttavia, considerando la complessità dell’argomento, è importante fare chiarezza su diversi aspetti e comprendere ciò che è effettivamente realizzabile nel mondo delle scommesse, così come ciò che non lo è.

Non esistono metodi infallibili per vincere scommesse con certezza matematica

Scommettere comporta inevitabilmente un rischio: una singola puntata o un intero sistema di gioco possono essere vincenti o meno. Di conseguenza, non esiste un metodo di scommessa che possa garantire una vincita matematica, nemmeno quando si scommette su esiti opposti o si utilizzano complessi sistemi. I bookmaker sono aziende che impiegano professionisti competenti e anche le decisioni apparentemente meno significative, come la scelta di offrire una quota di 2,10 anziché 2,15, sono frutto di un’attenta analisi. Queste piccole differenze possono influire notevolmente sui profitti.

Se esistesse un modo sicuro per vincere con le scommesse senza rischio, i bookmaker sarebbero i primi a scoprirlo e impedirebbero l’esecuzione di tali scommesse. Quando si incontrano presunti professionisti o risorse online che promettono, magari a pagamento, metodi di gioco che assicurano vincite certe, è meglio evitare perché si rischia di incappare in una truffa.

fare soldi con le scommesse

Tuttavia, è possibile guadagnare con le scommesse, come dimostrano i numeri

Sebbene non esista un guadagno matematico senza rischi, è possibile guadagnare con le scommesse sportive, come confermano le statistiche. Innanzitutto, bisogna sottolineare che le scommesse sportive offrono ai giocatori probabilità di vincita relativamente più elevate rispetto ad altri giochi d’azzardo che coinvolgono denaro.

Per capire meglio, immaginiamo due scommesse opposte su uno stesso evento sportivo, ad esempio scommettere se il numero totale di gol di una partita di calcio sarà pari o dispari. La maggior parte dei bookmaker, come Eurobet, quotano entrambi gli esiti pari e dispari a 1,85. Ciò significa che puntando la stessa cifra su entrambi gli esiti, ad esempio 10 euro, si otterrebbero sicuramente 18,5 euro. È una cifra inferiore rispetto ai 20 euro spesi (se così non fosse, i bookmaker garantirebbero una vincita matematica, il che è impossibile), ma comunque vicina a tale importo.

In termini tecnici, questi numeri indicano che le scommesse sportive hanno un payout molto elevato, ovvero la percentuale delle somme raccolte che viene ridistribuita come vincite.

Non sei convinto? Consideriamo un altro dato inequivocabile.

Sul sito web ufficiale dell’ADM, l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, l’ente fiscale che regola il gioco d’azzardo in Italia, è possibile consultare le cifre relative alle scommesse effettuate e alle vincite distribuite nell’intero paese.

Per l’anno 2019, l’ultimo anno per il quale sono disponibili statistiche ufficiali, si evidenzia che per le scommesse sportive a quota fissa, solo per le scommesse online, sono stati puntati 7,71 miliardi di euro e sono state distribuite vincite per 6,99 miliardi di euro, una cifra leggermente inferiore. Di fronte a cifre simili, è evidente che ci sono molti scommettitori che, nel corso dell’anno, hanno ottenuto vincite superiori alle spese.

La percentuale di payout garantita dalle scommesse sportive a quota fissa è quindi molto più elevata rispetto ad altri giochi: ad esempio, nell’Eurojackpot del 2019, sono stati raccolti 1,32 miliardi di euro, a fronte di soli 288.703 euro di vincite.

Un dato emblematico, non trovi?

Come giocare per massimizzare i guadagni con le scommesse sportive?

Sulla base di quanto detto fino ad ora, dunque, come è più conveniente giocare per ottenere profitti dalle scommesse sportive?

Dal momento che, come menzionato in precedenza, non esistono tecniche in grado di garantire la certezza assoluta di ottenere vincite, si possono indicare alcuni principi da tenere sempre in considerazione per massimizzare la possibilità di guadagnare con le scommesse.

Porsi l’obiettivo di guadagnare nel lungo termine

Un aspetto fondamentale da considerare quando si cerca di capire come guadagnare con le scommesse è la necessità di puntare alla costruzione di profitti nel lungo periodo. Questo rappresenta una delle differenze più significative tra un giocatore razionale e uno occasionale o impulsivo.

Mentre il giocatore occasionale cerca una grande vincita immediata, il giocatore razionale mira a sviluppare un margine di guadagno in modo graduale, consapevole che questa sia la migliore strategia per massimizzare le probabilità di vincita.

Pertanto, è consigliabile tenere una dettagliata registrazione delle scommesse effettuate, annotando sia gli importi spesi che quelli vinti e, naturalmente, evitando di superare il budget destinato al gioco.

Le somme da destinare alle scommesse devono essere proporzionate alla propria situazione economica e non bisogna mai cadere in comportamenti impulsivi, come aumentare la quantità di giocate o puntare cifre più alte per cercare di recuperare perdite precedenti.

Avvicinarsi al gioco in modo responsabile è di fondamentale importanza, e ricordare questo principio non è mai superfluo.

Scegliere un metodo e seguirlo con costanza

Per avere successo nelle scommesse, è fondamentale scegliere un metodo e mantenerlo con costanza. Se desideri guadagnare denaro con le scommesse, è consigliabile adottare un approccio di gioco strutturato e evitare decisioni impulsive basate sulla simpatia per determinate squadre o scommesse eccessivamente ambiziose.

Mentre i giocatori occasionali tendono a fare scommesse “da sogno”, cercando di vincere schedine con un gran numero di eventi o creando combinazioni complesse, i giocatori razionali sono più realistici e gestiscono in modo più oculato il proprio denaro.

Un metodo potenzialmente valido consiste nell’effettuare scommesse su quote relativamente basse, che consentono di raddoppiare l’investimento (ad esempio, su esiti quotati 2,00), in modo da ottenere un margine di guadagno nel lungo termine.

Tuttavia, anche fare scommesse più ambiziose può essere una strategia valida: piazzando scommesse singole o multiple con quote di 6,00, 7,00 o anche 8,00, le probabilità di vincita diminuiscono, ma basta una sola vittoria per compensare diverse perdite, considerando ovviamente gli importi scommessi.

È importante evitare di formulare scommesse con quote estremamente alte, dove la componente di “fortuna” prevale e le probabilità diventano eccessivamente basse.

Evitare certi tipi di scommesse

Chiunque abbia provato a scommettere almeno una volta sa che l’offerta di possibilità di giocate per ogni singola partita è davvero ampia. I giocatori possono scegliere liberamente le scommesse che preferiscono o quelle che ritengono più probabili, tuttavia ci sono alcune tipologie di scommesse che un giocatore razionale evita quasi sempre. Queste scommesse hanno due caratteristiche principali: da un lato, offrono quote molto alte, ma dall’altro, la probabilità che si verifichino è fortemente influenzata dal caso.

Un esempio perfetto di scommessa da evitare è il risultato esatto, che è oggettivamente molto difficile e ha poco a che fare con la conoscenza delle squadre, poiché segnare o subire un gol in più, così come uno in meno, può accadere per ragioni del tutto casuali. Anche il cosiddetto “parziale-finale”, che consiste nel prevedere correttamente l’esito del primo tempo e del tempo finale, è una scommessa estremamente improbabile.

È vero che la bassa probabilità di tali eventi si traduce in quote allettanti, ma se confrontiamo tali quote con quelle relative a esiti molto più semplici da prevedere, come il classico 1-X-2, l’under/over, il gol/no gol e così via, diventa evidente quanto queste ultime siano molto più vantaggiose. Non è certo un caso se scommesse come il risultato esatto, il parziale-finale, il primo marcatore e simili sono tipiche dei giocatori occasionali o di coloro che giocano per impulso o solo per divertimento.

PlanetWin
BONUS SPORT BENVENUTO FINO A 500 EURO
Betfair
RICEVI UN BONUS DI 5€ SCOMMETTENDO 5€
Betflag
SUPER BONUS DEL 100% FINO A 1000 SUL PRIMO DEPOSITO
CheScommessa
BONUS BENVENUTO DEL 100% FINO A 100 EURO
Vincitu
WELCOME BONUS SPORT 250€ VINCITU

Le statistiche sono importanti, ma non sono l’unica cosa

È utile analizzare le statistiche delle squadre coinvolte nelle partite su cui si desidera scommettere per ottenere profitti? Potresti aspettarti di leggere che l’analisi statistica è fondamentale e che il giocatore razionale esamina attentamente diversi dati prima di piazzare una scommessa, ma la realtà è un po’ diversa, o meglio, solo parzialmente vera.

Indubbiamente, le statistiche possono fornire utili indicazioni; infatti, anche i bookmaker le analizzano attentamente per stabilire le quote. Tuttavia, sarebbe un errore fare affidamento esclusivamente su questi dati e basare le scommesse solo su di essi.

Gli eventi sportivi non possono mai essere previsti con esattezza, motivo per cui i bookmaker non si limitano a effettuare calcoli statistici semplici.

Ci sono numerosi fattori che possono influenzare l’esito di una partita. Ad esempio, una squadra potrebbe dover affrontare un’importante sfida di coppa solo pochi giorni dopo, alcuni dei suoi giocatori chiave potrebbero essere squalificati o infortunati, o potrebbero esserci stati recenti cambiamenti nella società che hanno causato instabilità nello spogliatoio, e così via.

In definitiva, scommettere rimane e continuerà ad essere, almeno in parte, un gioco empirico. Pertanto, se i bookmaker non si limitano alle sole statistiche, ma prestano attenzione a una vasta gamma di aspetti che non possono essere tradotti in numeri, anche un bravo scommettitore deve fare lo stesso.