quote maggiorate

Quote maggiorate: tutto ciò che c’è da sapere su questo bonus

Le quote maggiorate sono una tipologia di bonus discretamente diffusa che risulta molto allettante agli occhi del giocatore; non esitiamo, dunque, e scopriamo di cosa si tratta.

Cosa sono le quote maggiorate

L’aggettivo “maggiorato” viene affibbiato a tutto ciò che risulta incrementato rispetto alla norma, si può dunque intuire in che cosa consista questo tipo di promozione, ovvero nell’offrire la possibilità di effettuare delle scommesse godendo di quote superiori a quelle fissate dallo stesso bookmaker.

Dal momento che la vincita di una giocata non è altro che la moltiplicazione tra la quota dell’esito che viene opzionato (o delle quote, in caso di scommessa multipla) e l’importo giocato, si può ben intuire quanto possa essere conveniente scommettere su una quota maggiorata, anzi si può affermare che questo rappresenta, per il giocatore, un vero e proprio “sogno”.

PlanetWin B
BONUS DI BENVENUTO: 365€
Betfair
10€ AL DEPOSITO + €200 DI BENVENUTO
Betclic
BONUS BENVENUTO FINO A 150€
FantasyTeam
BONUS BENVENUTO DEL 50% FINO A 25 EURO
888
100€ BONUS BENVENUTO

Cosa non sono le quote maggiorate

Abbiamo appena spiegato in cosa consiste questo tipo di bonus, ma per essere ancora più chiari ed evitare di fare confusione con altre opzioni di gioco, è assolutamente opportuno specificare anche cosa non sono le quote maggiorate.

Le quote maggiorate non sono semplicemente le quote più alte

Anzitutto, va detto che le quote maggiorate non sono meramente le migliori quote scommesse proposte da un bookmaker, ovvero le sue quote più alte.

Tra l’ampio ventaglio di giocate che i bookmakers prevedono per i tanti eventi disponibili, infatti, è assolutamente normale imbattersi in quote davvero molto alte che potrebbero quindi garantire delle vincite assai ghiotte, ma questo non ha nulla a che vedere con le quote maggiorate.

Per quanto possano essere alte, infatti, quelle in questione sono comunque delle quote appropriate in relazione all’eventualità che l’esito a cui fanno riferimento possa verificarsi, e se un bookmaker prevede una quota molto alta è ovviamente perché ritiene che tale esito sia tutt’altro che probabile.

Il bonus quote maggiorate, invece, consente di piazzare delle scommesse usufruendo di quote più alte rispetto a quelle che lo stesso bookmaker ha stabilito, quindi consente di vincere una somma più consistente senza che la propria scommessa divenga meno probabile.

Le quote maggiorate non riguardano la comparazione tra bookmakers

Le quote maggiorate non devono essere confuse neppure con la ricerca, da parte del giocatore, delle quote più alte relative ad un determinato esito di un determinato evento.

È utile ricordare infatti che i bookmaker stabiliscono le loro quote in modo del tutto libero, quindi può assolutamente accadere che per il tipo di scommessa che si vuol effettuare sia può conveniente giocare da un bookmaker piuttosto che da un altro.

Immaginiamo di voler scommettere sull’esito finale “1” di una partita di calcio, e che il medesimo sia quotato 2,00 da Snai, 1,95 da Eurobet e 2,10 da Betfair.

Il giocatore è assolutamente libero di piazzare la sua scommessa su Betfair, dal momento che tale bookmaker gli propone, in questo caso, una quota più elevata, ma neppure ciò ha nulla a che vedere con le quote maggiorate.

Sebbene le quote di Betfair risultino, per questo tipo di giocata, le più alte, si tratta comunque di quote regolari, ovvero quote che tale operatore ha scelto di proporre a tutti i giocatori, la quota maggiorata Betfair sarà invece una quota incrementata rispetto a quella che lo stesso bookmaker ha stabilito.

quote maggiorate

Perché queste quote sono da considerarsi “irrazionali”?

Dal punto di vista puramente matematico, proporre ai giocatori delle quote maggiorate è di fatto un comportamento irrazionale da parte del bookmaker e dunque molto allettante per il giocatore, scopriamo subito perché.

Immaginiamo che, per la partita di calcio Bianchi-Rossi, Betfair proponga l’esito finale 1 a 1,80 e l’esito opposto, ovvero X2 doppia chance, a 2,60.

Usufruendo di una ipotetica Betfair quota maggiorata si potrebbe giocare l’esito finale 1 con una quota 4,00 e questo, appunto, espone il bookmaker a delle perdite pressoché certe.

Questo risulta evidente non solo perché una quota su un esito piuttosto probabile come 1,80 viene incrementata a 4,00 senza che la probabilità venga in alcun modo inalterata, ma anche per un motivo puramente matematico che andiamo subito a svelare.

Un interessante esempio matematico

Facciamo riferimento alle quote citate in precedenza: se un giocatore effettua due scommesse di uguale importo su esiti opposti che coprano tutte le possibili eventualità, ovvero appunto l’1 e la doppia chance X2 della partita di calcio Bianchi-Rossi, è comunque esposto al rischio di perdite.

Se si verifica l’X2, infatti, matura una vincita di 26 euro, la quale equivale ad una vincita effettiva di 6 euro (sottraendo ai 26 euro i 20 euro necessari per piazzare entrambe le scommesse), ma se si verifica l’1 la doppia giocata sarebbe complessivamente in perdita, in quanto la vincita sarebbe di 18 euro, ma si sarebbero spese 20 euro.

Se si potessero consultare tutte le diverse giocate possibili per tutti gli eventi a disposizione, nell’ambito del singolo bookmaker non ci si potrebbe mai imbattere in giocate opposte che, coprendo tutti gli esiti possibili, garantirebbero in tutti i casi una vincita scommettendo il medesimo importo su entrambe, proprio perché i bookmaker sono ben consapevoli di tale principio matematico.

Cogliendo la Betfair quota maggiorata citata a titolo di esempio, invece, il giocatore non avrebbe alcun rischio, perché piazzando scommesse di uguale importo su esiti opposti sarebbe in qualsiasi caso certo di andare in positivo.

Tornando a riferirci all’esempio citato, se si verificasse l’1 proposto a 4,00 grazie alle Betfair quote maggiorate si vincerebbero 40 euro, cifra ben superiore alle 20 euro necessarie per piazzare due scommesse opposte da 10 euro, e anche se si verificasse l’X2 la vincita sarebbe comunque superiore all’importo scommesso, essendo pari a 26 euro (6 euro di vincita netta).

Perché il bookmaker si espone ad una perdita pressoché certa?

A questo punto, dunque, è legittimo chiedersi: ma com’è possibile che si possa usufruire di condizioni così convenienti?
O meglio, perché il bookmaker, che opera come “banco” e ha l’ovvio obiettivo di fare profitto, si espone al rischio di una perdita matematica?

Facciamo il punto su quest’interessante domanda.

I bonus quote maggiorate non sono altro che una strategia commerciale

Bisogna anzitutto sottolineare che i bookmaker sono a tutti gli effetti delle aziende e in quanto tali possono (o meglio, devono, se desiderano essere competitivi sul mercato) attuare delle vere e proprie strategie commerciali.

Così come un supermercato può proporre ai propri clienti dei prodotti a dei prezzi addirittura inferiori a quelli sostenuti per il loro acquisto all’ingrosso, magari per farli conoscere a più persone possibili o semplicemente perché si devono smaltire delle scorte molto cospicue, allo stesso modo un bookmaker può attuare delle strategie irrazionali a livello strettamente matematico, ma comunque utili dal punto di vista commerciale.

Non è un caso se, come vedremo più avanti, il bonus quote maggiorate viene proposto pressoché esclusivamente ai nuovi iscritti, segno evidente del fatto che i bookmakers lo utilizzano con l’obiettivo di reperire nuovi clienti.

La fruizione del bonus quote maggiorate è soggetta a diverse condizioni

Oltre a quanto detto, bisogna rimarcare che sebbene quella di proporre quote maggiorate sia un’azione apparentemente irrazionale da parte del bookmaker, la fruizione di tale bonus da parte del giocatore prevede comunque la necessità di rispettare una serie di condizioni che riducono l’esposizione al rischio.

Alla luce di questo, si raccomanda di leggere sempre con attenzione termini e condizioni di tale bonus per usufruirne nella maniera più fruttuosa e con piena cognizione di causa.

Sebbene la quota maggiorata sia sempre molto allettante e di conseguenza assai efficace a livello di marketing, non a caso i bookmakers insistono particolarmente su queste promozioni nelle loro campagne pubblicitarie, tali bonus sono elargiti solo in determinati casi e con specifiche modalità.

Betclic
BONUS BENVENUTO FINO A 150€
Betfair
10€ AL DEPOSITO + €200 DI BENVENUTO
Williams2021
215€ BONUS BENVENUTO 15€ SUBITO + 200€
PlanetWin B
BONUS DI BENVENUTO: 365€
betaland
100% DI BONUS FINO A 100€

Le più comuni condizioni per usufruire delle quote maggiorate

Premettendo che, ovviamente, ogni bookmaker stabilisce liberamente con che modalità rendere possibile la fruizione di un bonus, scopriamo quali sono le condizioni che ricorrono più frequentemente per quel che riguarda i bonus quote maggiorate.

Un bonus garantito solo ai nuovi iscritti e per un’unica volta

Anzitutto, bisogna sottolineare che il bonus quote maggiorate è dedicato ai nuovi iscritti pressoché nella totalità dei casi, ciò significa che è possibile usufruirne solo “una tantum“, quando ci si iscrive su un determinato portale.

Da ciò si evince chiaramente che, come detto in precedenza, i bookmaker scelgono di proporre tali promozioni principalmente per ottenere dei nuovi clienti.

Le condizioni legate all’iscrizione al portale

Come avviene per tutti i bonus iscrizione, anche per il bonus quota maggiorata è richiesta l’effettuazione di un deposito non inferiore ad una determinata soglia, che varia da bookmaker a bookmaker.

È ovviamente inutile pensare di “fare i furbi” e cercare sotterfugi per ottenere il bonus più volte: i bookmakers sono molto attenti e anche laddove si chiudesse un conto gioco per poi aprirne uno nuovo sul medesimo portale, il bonus quote maggiorate non verrebbe riconosciuto una seconda volta.

La quota di vincita correlata alla maggiorazione sarà disponibile solo per nuove giocate

È importantissimo sottolineare, inoltre, che la parte di vincita legata alla maggiorazione della quota è riconosciuta separatamente rispetto alla vincita correlata alle quote “regolari”.

Questa parte della vincita, dunque, non confluisce nel conto gioco generico, ma in uno specifico conto bonus che può successivamente essere utilizzato all’interno del portale per fare delle ulteriori giocate.

Alla luce di questo, dunque, non è possibile iscriversi ad un portale, piazzare la propria scommessa con quota maggiorata e, in caso di vincita, prelevare integralmente la somma vinta, e questo è senz’altro un aspetto che merita di essere sottolineato.

La vincita correlata alla maggiorazione è giocabile solo con condizioni specifiche

Oltre a quanto detto, bisogna aggiungere che la vincita correlata alla maggiorazione della quota, che come detto viene fatta confluire in uno specifico credito bonus, deve essere giocata con specifiche condizioni.

Molti bookmaker, infatti, prevedono che tale importo debba essere gestito effettuando un numero minimo di scommesse, scommesse che abbiano una quota superiore ad una determinata soglia, nonché in un lasso temporale ben definito; se tali requisiti non vengono rispettati, questa disponibilità viene definitivamente perduta.

Una promozione molto vantaggiosa, ma ricca di clausole

Si può concludere affermando che quello che consente di scommettere usufruendo di una quota maggiorata è senz’altro un bonus molto vantaggioso, al punto da poter essere definito un vero e proprio comportamento “irrazionale” da parte del bookmaker.

La gamma di condizioni necessarie per usufruire del bonus, tuttavia, è spesso ampia e restrittiva, di conseguenza è fondamentale leggere con attenzione tutti i requisiti e le clausole all’interno del portale.

Sebbene sia facile farsi intrigare dalla possibilità di scommettere su esiti piuttosto probabili godendo di quote smodatamente alte, per giocare con piena cognizione di causa non bisogna badare soltanto alla quota maggiorata, ma come detto è necessario informarsi scrupolosamente su tutte le condizioni previste dalla promozione.